DSCF2817La Via Crucis monumentale della Basilica di Leuca, immersa nel verde della pineta alla vista del mare e dello stesso Santuario, è nata per offrire al pellegrino l’opportunità di compiere un cammino di preghiera molto caro alla chiesa.
I quindici gruppi scultorei in bronzo con circa quarantesei figure a tutto tondo, raffiguranti le scene ultime della vita e della passione di Cristo sono collocate in tre ettari di natura, una volta selvaggia, ora aggraziata e addolcita dal tempo e dall’uomo che ne ha mantenuto tuttavia il suo fascino. Un’armonia di suoni, odori e suggestioni.

In questo paesaggio naturale, ben si colloca la Via Crucis monumentale in un percorso di circa 1500 metri, progettato dall’architetto Umberto Valletta di Lecce.

L’opera è stata eseguita dallo scultore leccese Antonio Miglietta che ne ha plasmato i modelli in argilla, successivamente tradotti in bronzo dalla fonderia “Cubro” di Novate Milanese.
Il lavoro di esecuzione delle statue è durato cinque anni. La tecnica in cui sono state realizzate è molto antica e consiste nella cosiddetta fusione “a cera persa”, la quale permette la traduzione dei modelli, dall’argilla alla cera e da essa al bronzo, attraverso un complesso procedimento che serve a rendere vuota, all’interno, ogni singola statua.

L’artista, nello sforzo di rappresentare in movimento i corpi di tutte le figure da lui drappeggiate, si è ispirato al vento e ai secolari tronchi d’ulivo della nostra terra, così tormentati nei loro profondi e rugosi chiaroscuro.
Ci auguriamo che il cammino “Sulla via della Croce” aiuti i credenti a far memoria della passione del Salvatore per rendere presente il suo amore salvifico per il mondo intero.